Il discorso del maestro Murata sul monumento commemorativo a Morihiro Saito Shihan

Cerimonia di inaugurazione del monumento a Morihiro Saito Shihan

Il discorso del maestro Murata sul monumento commemorativo

Cerimonia “Morihiro Saito Memorial” svoltasi ad Iwama il 15 agosto 2021 presso il dojo ufficiale dell’Iwama ShinShin Aiki Shuren Kai
Traduzione in inglese: Busenkai Tokyo
(Qui l’articolo originale)
Traduzione in italiano: Gianluca Guerra (
www.dentooiwamaryu.it)

il maestro Murata Koji
Il maestro Murata Koji

Poiché questo saluto raggiungerà i nostri partecipanti internazionali online, leggerò il manoscritto che ho preparato in anticipo per facilitarne la traduzione.
Ci sono tre cose che vorrei dire su questo monumento.
La prima riguarda la parola 滴々相承 “tekiteki shoushou
Il secondo punto riguarda il perchè il testo del monumento onorifico sia diventato un po’ più lungo rispetto ad un monumento normale.
Il terzo punto riguarderà il restauro del Santuario dell’Aiki.

Primo punto:
Nella sezione di apertura del monumento onorifico, è scritto che “Riceverò l’eredità di Morihei Ueshiba, il fondatore dell’Aikido, e continuerò a diffondere le sue tecniche e il suo spirito”. Qui la parola 滴々相承 “tekiteki shoushou”, può essere tradotta come “Versare fedelmente da un recipiente all’altro”. Significa trasferire tutta l’acqua da un recipiente all’altro. Il più delle volte, anche se pensi di aver spostato tutto, un po’ d’acqua rimarrà nel contenitore originale. Ma in questo caso significa versare tutto nel recipiente. Questo processo è sfidante perché richiede che un maestro straordinario condivida tutto con un vero discepolo, anche a rischio della sua vita. Questo può essere possibile solo quando esiste un profondo rapporto di fiducia. Comprendo che il fondatore e Morihiro Saito sensei condividessero quel tipo di affinità, poiché egli ha trascorso la sua vita cercando di condividere con i suoi discepoli ciò che aveva ereditato dal Fondatore. Ecco perché la parola 滴々相承 “tekiteki shoushou” ha un significato così profondo, in quanto può essere intesa come “Trasferire tutto fedelmente”.

Secondo punto:
Il testo è un po’ più lungo rispetto alla maggior parte dei monumenti commemorativi comuni. Questo perché ripercorrere i fatti, piuttosto che scrivere storie ascoltate su Morihiro Sensei, trasmetterà i suoi successi con precisione senza che vengano confusi da alcuna interpretazione o esagerazione.

Terzo punto:
Ricordo quando pranzai il giorno di Capodanno con Morihiro sensei; lo stesso anno in cui morì. Mentre beveva il matcha-wari shochu, il sensei disse con gioia: “La restaurazione del Santuario dell’Aiki è finalmente finita! Ora posso incontrare O’sensei nell’aldilà“. Quel giorno mi chiesi perché mi avesse detto una cosa del genere.

Morihiro sensei ha personalmente coperto quasi tutto il costo del restauro. Ha anche prodotto la serie di video “Iwama Aikido”, tutto questo per insegnarci le tecniche dell’Aikido e per pagare i costi di restauro del Santuario dell’Aiki. L’attuale aspetto del Santuario Aiki è dovuto agli sforzi del nostro insegnante.

Rifletto sulle sue parole ora, del perché desiderava avere la possibilità di raccogliere la sua eredità per noi. Alla fine dell’iscrizione sul monumento, ho inciso i pensieri del maestro Morihiro.

Ultimo ma non meno importante, vorrei esprimere la mia sincera gratitudine a tutti coloro che dal Giappone e dal resto del mondo, hanno sostenuto questo grande progetto di costruzione di questo monumento commemorativo.

Sento che il mio cuore è stato connesso con tutte le persone che ho allenato e con cui ho condiviso i keiko prima.

Per concludere questo discorso, vorrei ringraziare sinceramente Hitohira Saito sensei per aver sviluppato questo progetto.

Grazie per l’attenzione

村田 孝二
Murata Koji

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.